Comune di Ne

Riferimenti pagina
Testo
Accessibilità

Home
cerca

Tributi locali - IMP

Riferimenti normativi:

- Circolare Mef 14.06.1993, n. 9

- D.Lgs. n. 504/1992 (istituzioni dell'ICI)

- D.Lgs. n. 23/2011 (istituzione dell'imposta municipale propria)

- D.L. n. 201/2011 convertito dalla L. n. 214/2011 (istituzione dell'imposta municipale propria di tipo sperimentale)

- D.Lgs. n. 446/1997 (potere regolamentare dei comuni)

- D.l. 16/2012 (disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento), convertito con modificazioni dalla L. 26 aprile 2012, n. 44

- Circolare n. 3/Df del 18/05/2012 "Imposta Municipale Porpria (IMU). Anticipazione sperimentale. Art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalle legge 22 dicembre 2011, n. 214. Chiarimenti.

- Regolamento Comunale per l'Applicazione dell'Imposta Municipale Propria approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 14 del 30.04.2013.

- Circolare n. 5/E/2013 del 11/03/2013  "Rapporti tra l'IMU e le imposte sui redditi. - Chiarimenti".

- Risoluzione n. 5/DF del 28/03/2013;

- Circolare n. 1/DF/2013 del 29/04/2013 "Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) - Imposta municipale propria (IMU) - Chiarimenti in ordine alle modifiche recate dall'art. 10 del D.L. 8 aprile 2013, n. 35"

- D.l. 54/2013 "interventi urgenti in tema di sospensione dell'Imposta Municipale Propria, .."


 

 

INDICAZIONI OPERATIVE PER IL CORRETTO ADEMPIMENTO DEL TRIBUTO

Vengono fornite di seguito le informazioni utili per il corretto adempimento del tributo, in vista della scadenza del pagamento dell'acconto per l'anno 2014.

A breve verrà attivato il servizio IMU on line, attraverso il quale sarà possibile effettuare il calcolo dell'imposta dovuta sulla base delle aliquote previste dal Consiglio Comunale.

 

Chi deve pagare        modulistica.jpg   
Fattispecie imponibili
Modalità di Calcolo
Quando si paga

L’imposta è dovuta in due rate scadenti a giugno e dicembre.

Acconto: 16 giugno 2016

Saldo: 16 dicembre 2016

Come si paga

- Modello F24 – sezione IMU e atri tributi locali (anche cartaceo)

Obbligo per i possessori di P.IVA di effettuare il pagamento in modalità telematica.

Codici tributo da utilizzare (*)

- Bollettino di C/c postale su conto corrente unico.

Aliquote

2017: scheda informativa

Detrazioni

Abitazione principale e pertinenze = €. 200,00

Maggiorazione di €. 50,00 per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni purchè dimorante e residente anagraficamente nell’abitazione.

Assimilazioni

Unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di cura a seguito di ricovero permanente, a condizioni che la stessa non risulti locata.

Riduzioni

Riduzione del 50% per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati (limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni)

Art. 1, comma 10 L. 208/2015: riduzione del 50% della base imponibile per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nella categorie catastli A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, a condizione che il contratto sia registrato e che il comodante possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nonchè dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato; il beneficio si applica anche nel caso in cui il comodante oltre all'immobile concesso in comodato possieda nello stesso comune un altro immobile adibito a propria abitazione principale, ad eccezione delle unità abitative classificate nella categoria catstali A/1, A/8 e A/9.

Art. 1, comma 53 L. 208/2015: per gli immobili a canone concordato di cui alla Legge 9 dicembre 1998, n. 431, l'IMU (e la TASI), determinata applicando l'aliquota stabilita dal Comune, è ridotta al 75% (Riduzione del 25%).

Esenzioni

Terreni agricoli/incolti e Fabbricati rurali ad uso STRUMENTALE

(indipendentemente dalla categoria catastale attribuita)

Dichiarazione

I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta, utilizzando il modello approvato con il decreto di cui all'art. 9, c. 6, del D.lgs n. 23/2011.

Per gli immobili per i quali l'obbligo dichiarativo è sorto dal 1° gennaio 2012, la dichiarazione deve essere presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di approvazione del modello di dichiarazione dell'imposta municipale propria e delle relative istruzioni.

- Modello

- Istruzioni

Appena disponibile si provvederà a pubblicare anche il modello per la dichiarazione delle riduzioni introdotte dalla L. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016)

Codici Tributo (*)

Quota Comune

Quota Stato

3914 – IMU terreni

3916 – IMU aree edificabili

3918 – IMU altri fabbricati

3912 – IMU abitazione principale e pertinenze

3930 - IMU fabbr. cat. D (incremento comune)

====

====

====

 

       3925 – IMU fabbr. cat. D






©2010 - Comune di Ne

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS! Powered by NetGuru